venerdì 20 maggio 2011

TRAINIG BICYLE

Voglio dispensare perle di saggezza su come insegnare, senza fatica, a vostro figlio l'utile arte dell'andare in bicicletta. Per prima cosa bisogna generare un figlio totalmente disinteressato alle due ruote e incapace di portare avanti una qualsiasi attività che non gli riesca al primo colpo. Poi bisogna evitare di insegnargli a pedalare senza rotelle adducendo le più varie scuse: gravidanze, figli piccoli, mal di schiena ed emicranie. A quel punto vostro figlio avrà raggiunto quasi i nove anni e una considerevole altezza. Organizzate quindi un pic nic in riva al lago con un'amica molto più sportiva di voi che ha un figlio che sbicicletta in libertà da ormai 5 anni. Questa santa donna, stufa dell'inettitudine ciclistica di vostro figlio (l'anno prima lo aveva anche fornito di bicicletta) si alzerà , metterà un recalcitrante pargolo in sella e comincerà a corrergli dietro ( e qui è lampante l'importanza di aver aspettato tanto...il bambino non sarà più tanto basso e la vostra amica non dovrà piegarsi per sostenerlo, quindi voi potrete sentirvi meno in colpa). Dopo pochi metri assistito il vostro bambino prenderà il volo e pedalerà fino a che non deciderà di curvare...ma tant'è, ormai è fatta. Adesso starà a voi, in bocca al lupo!

2 commenti:

  1. ahahah anche io ho adottato quasi la stessa tecnica, e' stato il nonno a farlo per pieta'...

    RispondiElimina