venerdì 9 marzo 2012

PATACASA: cominciamo da una sedia

La Patafamiglia è aumentata, e questo ormai è un dato di fatto. Ora però, colta da invidia profonda anche la Patacasa ha deciso di allargarsi, e se Patamà ha avuto un'altra bambina, lei ha tutte le intenzioni di inglobarsi altre due stanze.



Sono iniziati i lavori di makeup, non tanti per la verità, e tra un po' la porta che una volta collegava le due case tornerà a svolgere la funzione per cui era stata creata.
Intanto Patamà puo dilettarsi con smerigliatrice e pennello. Ogni volta che si mette al lavorare con legno e vernice si stupisce di quanto il tempo voli e di quanto riesca ad essere felice. Qui lo dico e qui lo nego (io per lei), quasi meglio di una vacanza.
In una settimana di lavoro è riuscita a finire solo una sedia....ma ha tutta l'intenzione di inserire il turbo (e il pilota automatico ai Patasgnaffi!)



11 commenti:

  1. Risposte
    1. E dire che uso vernici senza solventi!

      Elimina
  2. Brava, in perfetto stile "Gaia" ;-)

    RispondiElimina
  3. wow... che a la tua sedia!!
    Complimenti!!

    RispondiElimina
  4. meglio di paint or life, molto bella davvero e direi che una alla settimana è un tempo giusto a meno che tu non debba offrire una cena seduta a venti persone ;-)

    RispondiElimina
  5. ohe bellezza, passa da me che un premio ti aspetta :)

    RispondiElimina
  6. quella sedia lì m'ispira un balletto sulle punte e una piroetta

    RispondiElimina