giovedì 1 novembre 2012

MELE STREGATE

La strega deve aspettare un pomeriggio che profumi di tempesta, quando le nuvole si ingrasseranno di grigio e il vento del nord strapperà le foglie dai rami scuri.
Allora sceglierà le mele, 8 tra le più rosse e piccoline. Le avrà raccolte nel bosco incantato della terra al confine del sogno, sfidando le ire della piccola ma feroce Patagnoma.
Con lacrime di unicorno le laverà bene, dopo aver levato il picciolo.



Infilzerà con bacchette di legno di salice piangente i piccoli cuori e finalmente si occuperà della fatale mistura.




In un pesante paiolo farà sciogliere in 200 ml di rugiada di palude (acqua) 900 gr di polvere di ossa di Bambi (zucchero). Quando il composto borbotterà le prime bolle, rimestando paziente dovrà aspettare che raggiunga i 100 gradi. Solo allora verserà 50 gr muco di orco (miele), una spolverata di pelle secca di ramarro (cannella), qualche dente cariato di ratto (chiodi di garofano), e qualche goccia di sangue di fata (colorante alimentare rosso).
Se ne starà lì a mescolare ancora, cantilenando antiche maledizioni alternate a canzoni di Pupo, e quando il tutto raggiungerà i 150 gradi ci tufferà le innocenti mele.


In pochissimo il fatale composto si indurirà e i denti degli incauti e molesti Troll rimarrano lì incastrati, portandoli inesorabilmente verso una lenta seppur dolce morte.


....se per caso volete preparare le mele per teneri frugoletti di specie umana usate gli ingredienti tra parentesi e immergete velocissimamente le mele nel composto, in modo che la corazza che le farà risplendere non sia indistruttibile! (io ovviamente le ho preparate per Troll)

14 commenti:

  1. Incantevolmente stupendo! Vorrei essere una pataospite il prossimo anno non solo per mangiare le mele stregate, ma per sentire raccontare la "storia-ricetta".

    RispondiElimina
  2. Ricetta molto interessante. Ho giusto un paio di troll che devo far fuori..

    RispondiElimina
  3. Se solo avessi avuto dei dubbi sulla tua identità di strega, sarebbe bastato che avessi letto subito delle canzoni di Pupo per sciogliere i miei dubbi. Complimenti giovane strega da una vecchia maga.

    RispondiElimina
  4. FAVOLOSE, anzi STREGONESCHE!

    RispondiElimina
  5. arrivo qui per la prima volta e trov questo post DELIZIOSO
    tornerò sicuramente spesso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta nell'antro della strega! :-)

      Elimina
  6. che differenza c'è tra una maledizione e una canzone di pupo?

    RispondiElimina
  7. Gaia, tu mi fai piacere Halloween e Pupo..se non e' magia questa! ;-)

    RispondiElimina
  8. oh mamma mia.. quasi quasi mi butto a pesce anche io sulle mele.. quelle per Troll naturalmente.. sei una forza ahah
    baciotti
    chiara

    RispondiElimina